lunedì 29 gennaio 2018

Scrappiamo un tè insieme?



Brrrrrrr...che freddo! Voi non lo sentite?
Io sì, un sacco! La stagione è quella giusta, lo so, ma non so che farci... io il freddo non lo sopporto proprio e così spesso per riscaldarmi un po' durante le giornate invernali mi preparo una bella tazza di tè, o ancor meglio di tisana, magari alla frutta.
Proprio per contenere alcune bustine delle mie tisane preferite ho preparato questa scatolina che ho scambiato durante lo swap domenica 14 al primo meeting  Veneto dell'anno. 
Trovo che la struttura che ho utilizzato sia davvero veloce e semplice da realizzare e che possa essere utilizzata anche per contenere dei piccoli presenti da regalare, magari ad un'amica.



Per la sua realizzazione hai bisogno di:
  • un pezzo di cardstock grigio 14x16,5 cm
  • due pezzi di cardstock grigio 14,2x9,8 cm
  • un pezzo di cardstock grigio 8x10,2 cm



  • ho segnato una linea di piega a 3 cm in tutti e quattro i lati del pezzo 14x16,5 cm




  • e ho tagliato come da foto


  • ho segnato una linea di piega a 3 cm sul lato lungo(a dx e a sn) dei pezzi 14,2x9,8 e una piega ad 1 e a 4 cm sul lato corto



  • ho incollato le varie parti con il biadesivo ottenendo una scatolina e due "alette" che formeranno il coperchio apribile



Ed ora, fatta la struttura mi sono dedicata alla parte più divertente del progetto...la decorazione!
Ho rivestito ogni singola parte con carta patterned ( American Crafts ) e decorato il porta tisane con die cuts, twine, abbellimenti ottenuti con fustelle sizzix e coppia creativa.

Ed ecco cosa ne è venuto fuori:





Che ne dite? A me il risultato piace: semplice, colorato e veloce!
E voi cosa preferite bere in questi freddi pomeriggi invernali?

Patrizia

lunedì 22 gennaio 2018

"one sheet" mini album

Oggi tocca a me tenervi compagnia e vi presento questo one sheet mini album dove ho raccolto le foto del nostro ultimo week end in montagna. Le foto non erano moltissime, visto che si è trattato di una mini vacanza di pochi giorni, quindi ho optato per una struttura molto semplice. Sostanzialmente tagliando e piegando un foglio di partenza che misura cm 30.5 x 30.5 si ottiene una specie di busta che è un mini album ripiegato.




Per questo progetto ho utilizzato le carte Bundled up di Cartabella 6x6.
Ho tagliato e piegato il foglio di partenza 30.5 x 30.5 secondo lo schema sotto riportato

ottenendo una "struttura" così:


A questo punto dal blocco di carte ho selezionato un foglio pieno di scritte che ho ritagliato per ricavarne delle piccole decorazioni.


Ho inserito tra la base e la carta per ricoprire un nastrino per la chiusura e all'interno ho creato anche un paio di tasche dove ho inserito delle foto "doppie".

Ed ecco il risultato finale che vi mostro nelle diverse fasi di apertura:




Spero che questo progetto possa esservi di ispirazione.

A presto!

M.

lunedì 15 gennaio 2018

Traveler's Notebook - Tutorial

Nel mio primo progetto dell'anno si parla di 'organizzazione'! Lo so, è un tasto dolente, ma magari con un buon sistema di 'archiviazione dati cartaceo' potrà diventare un argomento meno spinoso. Non so voi ma a me capita di appuntare tante cose su fogli volanti che poi, acquistando vita propria, nel momento del bisogno finiscono non si sa dove. E così, da quest'anno ho deciso di adottare un nuovo metodo: avere un unico quaderno, diviso per argomenti, in cui annotare tutto... e per fare questo la struttura del 'Travelers' Notebook' mi è sembrato che facesse proprio al caso mio!
Avete voglia di vedere come si fa? E allora partiamo!
Per la realizzazione del Traveler's Notebook ho utilizzato questa bellissima collezione di carte della Docrafts 'Capsule Geometric Neon'.
Per la copertina ho usato una base in cartoncino per dare maggiore spessore alla pattern. Ho tagliato un pezzo di 11 1/2'' x 8 3/8'' e ho piegato a metà, a 5 3/4''. (Nel caso vogliate utilizzare una pattern già spessa di suo allora potete tranquillamente saltare questo passaggio).
Poi ho fatto ulteriori pieghe a una distanza di 1/4'' sia a destra che a sinistra, fino ad ottenere un massimo di 5 pieghe.
Ho tagliato un striscia di pattern di poco più piccola del cartoncino di base, incollata allo stesso, rimarcato le pieghe e ho infine rivestito il tutto con un pezzo di plastica adesiva trasparente. Questo perché oltre a dare un aspetto lucido alla copertina permette che la stessa resista più a lungo.
Ho decorato la copertina molto semplicemente con una carta del Project Life su cui ho messo il titolo e due pezzettini di washi. Ciò perché se decidessi di usare il Notebook anche l'anno prossimo, basta togliere la decorazione e sostituirla con un'altra ;)
Con la pattern rimanente ho creato due taschine da inserire alla copertina, sia avanti che dietro.
Sul dorso della copertina ho poi fatto 5 fori da 1/8'' a cui ho applicato gli eyelets con la Crop-A-Dile per far passare poi l'elastico di chiusura. (Essendo l'elastico sottile non era necessario fare un foro troppo grande). Il primo foro, quello più esterno, dista 1 cm dal bordo, il secondo dista 1,5 cm dal foro precedente, questo sia sopra che sotto, l'ultimo foro invece va fatto esattamente al centro.
Il prossimo step è stato quello di inserire l'elastico. Come potete notare io uso solo un pezzo di elastico (solitamente si inserisce un pezzo al centro per la chiusura e un altro negli altri 4 fori).
Ora passiamo agli inserti.
Per gli inserti ho tagliato la pattern e 10 fogli bianchi ( i miei sono da 140 g, ma voi potete benissimo usare quelli da 80 g) delle seguenti misure: 10 1/4'' x 8 1/4'' e piegato a metà, a 5 1/8''.
 Ho inserito tutti i fogli all'interno della pattern e bloccato con delle clips.
 A questo punto ho inserito due punti di spillatrice, rifilato l'eccesso con un taglierino e ho ottenuto così il mio inserto. Con lo stesso procedimento ho creato altri due inserti.
Ora non resta che inserire l'elastico e gli inserti all'interno della copertina.
I due inserti esterni vanno prima tenuti insieme da un pezzo di elastico e poi si inseriscono in quello della copertina. L'inserto centrale si inserisce invece direttamente nell'elastico della copertina.. sembra complicato, ma dalle foto dovrebbe essere più chiaro.
All'interno ho voluto creare anche un inserto trasparente diviso in due taschine. Ho preso un foglio di plastica di 16 cm x 25 cm e sigillato a metà col Fuse.
Nella prima taschina ho inserito una paginetta scrappata, e siccome è la prima cosa che vedo quando apro il notebook, ho inserito una foto di me e la mia bimba. La pattern e gli stickers di questo mini mini LO è quella di Echo Park 'Creative agenda', mentre per lo sfondo ho usato i timbri geometrici Docrafts che appartengono alla stessa collezione della carta usata per il Traveler's che ho inchiostrato con il Distress Oxide (peacock feathers). Ho pensato di non sigillare la taschina del mini LO nella parte superiore in modo da poterlo cambiare con un altro nel corso dell'anno se ne avvertissi la necessità.
La seconda taschina è una semplice shaker card che dà colore e movimento.
E per finire ho creato un inserto porta-penna ritagliando un rettangolo di pattern giusto un po' più piccolo della pagina che ho sigillato sempre col Fuse in una bustina di plastica trasparente.
La particolarità di questo inserto è la taschina creata con la punta taglio del Fuse. Il porta-penna l'ho ottenuto da un semplice cerchio ricavato dalla fustella cerchi cuciti de 'La Coppia Creativa' che ho spillato all' inserto.
Grazie per essere arrivati fin qui!
Spero che il mio progetto vi sia piaciuto e che possa soprattutto essere utile a organizzare al meglio la vostra vita!
Al prossimo tutorial,
Gina

lunedì 8 gennaio 2018

Come ti schiaccio il tappo!

Ciao a tutti.
Oggi tocca a me, Laura C., proporvi un tutorial ed ho scelto di farvi vedere come realizzo i bottle caps o meglio i tappi a corona, schiacciati e decorati.
Ho scelto questo tipo di tutorial perché alla fiera di Vicenza è stata presentata la nuova linea di prodotti firmati Evoluzione Party e... sapete quando scegliete un prodotto ed avete già in mente come utilizzarlo? ecco a me è successo con questi clear stamps.


Sono perfetti per essere timbrati, colorati, tagliati con un punch tondo da 1" e inseriti all'interno dei bottle caps.
Qui vi mostro come fare questi abbellimenti, partendo da un comunissimo tappo a corona schiacciato con la Big Shot.

Prendete alcuni tappi (devono essere nuovi) e posizionateli sulla platform tutta chiusa con la corona rivolta verso l'alto...


... copriteli con il silicon rubber...


... e poi con un cutting pads...


... passate nella Big Shot il sandwich così ottenuto ed ecco il risultato.


Qui vedete come si presenta il tappo schiacciato...


Questo è il metodo che uso io perché mi piace l'effetto che si ottiene, ma c'è un secondo metodo, basta mettere i tappi all'interno di un sandwich fatto così: platform senza la prima pagina, cutting pad, tappi e ancora cutting pad, il risultato che si ottiene è esteticamente un po' diverso, ma ugualmente valido, provateci e poi scegliete quello che preferite.

Ora vi mostro i passaggi per la decorazione.

                            

Dopo aver timbrato il soggetto su una patterned (io ho usato la Sizzix 651158) o anche su cardstock, con un punch da 1" fustellate il cerchio da inserire all'interno del tappo ed incollatelo con la Tacky Glue, fate asciugare bene. Successivamente lasciate cadere una abbondante goccia di resina sulla parte da lucidare e stendetela bene su tutta la superficie, lasciate asciugare finché la patina, che inizialmente può risultare leggermente opaca, non diventa lucida, a questo punto il vostro bottle cap è pronto e può essere utilizzato per tutte le decorazioni che preferite.

Qui  di seguito vi mostro alcuni utilizzi che ne ho fatto io.

Il primo l'ho inserito al centro di una paper rosette che mi servirà in un packaging...


... per il secondo ho usato un altro dei timbri presenti nella confezione e l'ho colorato, ho poi incollato il tappo su di un fiocco, preparando così una decorazione che applicherò su di una spilla oppure su un cerchietto per capelli...


... l'ultimo che vi mostro invece l'ho usato al posto dello zero per scrivere il numero 20 in una pagina del mio december daily.


Come avete visto gli utilizzi di questi tipi di embellishments sono molteplici, per chi si diletta con i bijoux possono essere anche bucati con la Crop-a-dile e, aggiungendo degli anelli, possono diventare dei ciondoli, oppure dei portachiavi, io li ho usati anche come abbellimenti per layouts o cards, insomma sono proprio versatili. 

Spero di avervi fatto venire voglia di provare a realizzare questo tipo di abbellimenti tutti handmade e se avete domande non esitate a chiedere.
A presto.
Laura C.